Iscriviti al mio Feed RSS

Non ti perdere i miei prossimi articoli!
Resta aggiornato iscrivendoti al mio Feed RSS!
Feed RSS via Mail di Enea Moro Feed RSS di Enea Moro

Il peso di una parola

paroleOggi vorrei condividere con te una mia riflessione mattutina.

Stavo pensando alle parole e come usarle in un testo.
Esistono parole che attirano più di altre ma con lo stesso significato?
Quali parole usare per riscuotere maggior successo?
Ci sono parole “magiche” da usare in un contesto specifico?
Ci sono parole nocive per un sito che potrebbero lasciare intendere male?

Su internet penso che abbiamo ovunque esempi di parole che attirano l’attenzione, usate quasi esclusivamente a questo scopo, ma spesso fuori luogo con tutto il resto.

Noto ad esempio la parola “free“, o “gratis“, o termini più italiani come “trucco“, “trucchi, “segreti“.

È bene usarli al solo scopo di attirare l’attenzione del lettore?

Ogni parola ha un suo caso ed un suo utilizzo. Ce ne sarebbero molte da considerare e che si ripetono nella rete.

Voglio analizzarne qualcuna tra quelle che vanno per la maggiore.

Free

Usata per segnalare qualcosa di gratuito. Sempre bene in mostra, usata spesso nelle keywords anche laddove di “free” proprio non c’è nulla. Alcuni “webmaster” (volutamente tra virgolette) usano questa parola chiave pensando di fare il boom di entrate nei loro siti. Stesso discorso vale per la parola Gratis, o Gratuito. C’è una tale densità di queste parole in internet, che l’ATA ha lanciato un grido d’aiuto disperato per il consumo dei tasti usati per la digitazione di queste parole (ATA= Associazione Tastiere Anonime… ok non esiste, è per strappare un sorriso :P ).

Visto che spesso questo genere di parole atte a segnalare qualcosa di gratuito vengono usate in contesti poco consoni, nel tempo hanno perso di valore secondo me. Diffido molto dove leggo Free o Gratis scritto a caratteri cubitali ovunque. Agli albori di internet sicuramente sono state parole fondamentali per il businnes di alcuni. Oggi credo che tutto il businness passato, abbia fatto perdere il peso di queste parole troppo sfruttate a scopi non idonei.

Segreti, Trucchi

Mi viene da pensare ai titoli di alcuni ebook trovati in rete. Anche di molti siti dalle facili soluzioni e dalle promesse di guadagni esorbitanti.

Ho navigato in acque torbide quando mi son trovato davanti a siti dai titoli “I segreti del guadagno”, “I segreti dei 7 euro”, “I trucchi per diventare ricco”, etc.

Sembra tutto così facile, così diretto. Nelle presentazioni di questi prodotti, di queste tecniche, nulla viene mai svelato, e nulla è mai chiaro.

Grazie all’uso di paroloni stordiscono il lettore invogliandolo a saperne di più. Son capaci di costruire siti interi strutturati sul nulla e sulla promozione di un prodotto che mai viene spiegato fino a fonto. Non lascia trapelare nulla di quello che si stà acquistando.

Grazie a questo utilizzo, la parola “segreti/o” e la parola “trucchi/o”, hanno perso il loro significato secondo me.

Anche perchè se ne fà un’uso inadeguato, spesso non sono dei segreti, ma semplici spiegazioni di cose che benissimo possiamo trovare gratuitamente in rete, senza spendere un centesimo. Penso ad una truffa di cui sono stato vittima mesi fa.
Una mia esperienza con la parola “segreti”. Guadagnare 200 euro al giorno farebbe gola a chiunque. Così mi sono lasciato attrarre da un’annuncio in cui si promettevano 200 euro al giorno di guadagno, seguendo una tecnica segreta su di un sito che vendava questo segreto a basso prezzo.
Mi sono detto “perchè no”, da perderci ho solo quel tot di euro per acquistare il segreto del secolo. Mi rifarò in pochi minuti mettendo in pratica le loro tecniche!

Questa tecnica spiegava come “fregare” i casinò online, giocando sul rilancio doppio della puntata precedente. Riassumendo, 1 giorno di gioco, 100 euro buttati. Di segreto non c’era nulla, era una cosa ovvia ed una semplice sfida alla statistica, che spesso frega. A meno di disporre di quantitativi di capitale esorbitanti da potersi permettere puntate enormi, non esiste che quel sistema funzioni. Difatti come ho cominciato a vincere, un gentile assistente mi ha contattato, e nel giro di due mani, da 150euro mi sono ritrovato a zero. Penso che chi ha messo a disposizione questi “segreti”, sia lo stesso gestore del casinò online, che prontamente segue l’andazzo di chi compra la guida e si registra subito dopo al casinò. Ci vuole poco, tracciamento dell’ip o dell’indirizzo mail, similitudini nei nick usati, dati personali etc.

Anche la parola trucchi ha la stessa sorte. L’uso che se ne fà a volte è inadatto. I trucchi per rendere il proprio sito SEO Friendly. Insomma, non sono trucchi. Sono tecniche, ma tanti li spacciano come manna dal cielo.

Fortunatamente ci sono siti che spiegano gratuitamente queste tecniche e accorgimenti da fare per migliorare un sito. Sempre per fortuna mi son imbattuto nei forum di discussione a tema, dove tutto si spiega e si discute liberamente, senza vendere aria fritta a nessuno.

Ma dove voglio arrivare? Cosa stò cercando di dirti?

Di pesare bene le parole che usi, perchè dall’esperienza di alcune persone con certe parole, potresti riscontrare l’effetto opposto a quello desiderato!

Non mi sogno più di comprare qualcosa proveniente da annunci dove si svela un segreto, o dove si raccolgono trucchi.

Certo, in diversi contesti la parola potrebbe starci, ma in buona parte dei casi, l’utilizzo che si fà in internet di queste parole secondo me è scorretto.

E tu come la pensi? Hai altri esempi?

Non vedo l’ora di leggere il tuo parere!

24 giugno 2009

Scrittura

Il prossimo articolo?

Ricevilo via mail o leggilo tramite Feed RSS
Abbonati!

Ricevi il prossimo articolo sul tuo indirizzo Email Leggi il mio prossimo articolo tramite Feed RSS



5 Risposte per “Il peso di una parola”

  1. addalo.it scrive:

    Il peso di una parola…

    Su internet penso che abbiamo ovunque esempi di parole che attirano l’attenzione, usate quasi esclusivamente a questo scopo, ma spesso fuori luogo con tutto il resto. Noto ad esempio la parola “free“, o “gratis“, o termini più italiani come “trucco“, “…

  2. Manuel Siepe scrive:

    Ciao Enea.

    Io penso che la miglior cosa da fare non è di attirare l’attenzione con i paroloni, ma con il contenuto e la ricchezza di quello che scrivo.
    Io scrivo ed uso le giuste parole nelle giuste occasioni. Se devo dire bianco dico bianco.
    È vero, molti siti usano queste parole per attirare l’attenzione e vendere il prodotto, per fortuna dell’esperienza (a volte costosa come la tua), si impara a evitare le fregature e selezionare solo il meglio!

    In bocca la lupo per il blog e per le tue attività, mi iscrivo subito a addalo che ho trovato molto interessante, e per ora ha buoni contenuti e niente autopromozione (come accade su parte degli altri social).

  3. Moro Enea scrive:

    Ciao Manuel!
    Che bello leggere i commenti e le esperienze altrui. È una grande soddisfazione vedere che quello che scrivo interessa, e senza usare i paroloni! ^^

    Condivido a pieno il tuo pensiero.
    Eh si, quando ci si passa e si viene fregati, si diffida di tutto, e spesso credo si faccia più che bene a diffidare di certe offerte sensazionali.

    Mi fa piacere il tuo commento su addalo, spero di vedere presto tue segnalazioni di tuoi articoli che sono curioso di leggere!

    Potevi segnalare il tuo sito nel commento, almeno ci facevo un salto a dare una sbirciata :)

  4. newsinweb.net scrive:

    Il peso di una parola…

    Oggi vorrei condividere con te una mia riflessione mattutina.
    Stavo pensando alle parole e come usarle in un testo.
    Esistono parole che attirano più di altre ma con lo stesso significato?
    Quali parole usare per riscuotere maggior successo?
    Ci sono paro…

  5. PAOLO scrive:

    A me piace la roulette e ci gioco spesso e volentieri,nn mi toglie dalla testa nessuno che sono truccate o che hanno il loro sistemino per capire quando e’ ora che ti togli di mezzo e con 2 o 3 puntate il gioco e’ fatto.Le palline sembrano telecomandate,una volta girano piano e pensi che secondo la girata dovresti prendere il numero,ma ecco che la pallina senza ragione acquista velocita’,bho forse per una folata di vento e la pallina guarda caso va a finire proprio su uno dei numeri che avevi lasciato piu scoperto,ed e’ una e poi 2 e va’ avanti cosi’ finche’ti manda “pulo”cioe’ ti si prende tutto senza pieta’ e senza alcun divertimento.SARA’ UN CASO NETBET?Vi ho mandato diversi messaggi ma sono tutte controllate e’ la vostra risposta,ma io veder girare quella pallina in quel modo l’ho visto solo con le macchinine telecomandate.Fate il vostro lavoro,questo stato di mrda vi ha dato una licenza alla 007,LICENZA DI RUBARE.

Lascia una risposta