Iscriviti al mio Feed RSS

Non ti perdere i miei prossimi articoli!
Resta aggiornato iscrivendoti al mio Feed RSS!
Feed RSS via Mail di Enea Moro Feed RSS di Enea Moro

Check List prima di violare la propria Privacy

Privacy su FacebookÈ un’argomento che va molto di moda, specialmente associato ai Social Network e a Facebook, e sembra essere un grosso problema per molte persone…

La privacy online

O riservatezza, diritto alla ~, discrezione, riservatezza, indiscrezione, ecc..

Vengo presto al dunque, in quanto a mio avviso a violare per primo la tua privacy

Sei tu!

Sì! Proprio tu!

Tu che non sai come utilizzare nel modo corretto i mezzi di comunicazione che ti vengono offerti. Tu che non sai quanto ogni cosa che fai in internet sia fruibile a tutti. Tu che non ti rendi conto che Facebook e in generale tutto internet è una grande mappa delle tue azioni. Tu che non sei conscio del fine di certi sondaggi o preferenze date in un social network.

Facebook in special modo, è un grande profiler di gusti personali e preferenze. Un po’ come la carta fedeltà nei supermercati, guardano ciò che acquisti, e di conseguenza ti propongono azioni su ciò che preferisci. Nulla di male, se ne sei consapevole. Non stanno violando la mia privacy, sono IO che ho dato la mia disponibilità a “tracciare” i miei acquisti e a farmi arrivare consigli in base alla mia preferenza.

Questo vale anche sui social network, soprattutto su Facebook. Sei stato tu a cliccare “Mi Piace”, “Like”, “Share”, “Condividi”, “Spargi la voce”… o in parole schiette “comunica a chiunque che io ho questa preferenza”, di conseguenza hai espresso un parere, una preferenza. Spesso usata a fini commerciali (chi usa lo strumento pubblicitario di FB, sà cosa intendo).

Potenzialmente chiunque può in qualche modo avere accesso alle tue preferenze e a qualsiasi cosa scrivi su Facebook. Vuoi per un errore, vuoi per un furto dati, vuoi per tua distrazione nell’impostazione dei filtri di pubblicazione.

La cosa migliore da fare, se non tieni a far sapere a chiunque determinate cose, è fare come si è sempre fatto: tienitelo per tè!

Oggi si ha un comportamento quasi compulsivo, una necessità nuova. L’espressione di una preferenza tramite la condivisione pubblica su Facebook. Non è un “male” se usato come si deve e con cognizione della catena che si crea. Chi è iscritto a FB (se sei qui, al 99% sei utente di Facebook) sà benissimo che il “Mi piace” è forse una delle pratiche preferite nel tempo passato sul libro delle facce. La manifestazione di una preferenza, quasi a urlare “a me piace! Hey Tizio! Hey Caio! A me piace Heidi a cui Monti sorride” (va molto in voga, chissà perchè… l’importante per molti è far polemica, e così non cambiate nulla)

In linea di massima quindi tutto ciò che fai in internet è visibile a chiunque!

Per rispetto alla tua privacy, tu per primo non metterla a rischio!

Eccoti quindi una “Check list” prima di far decollare una tua preferenza / foto / commento / status nell’infinito cielo che è Internet:

  1. Non scrivere “odio questo lavoro” se sai che il tuo capo e i tuoi colleghi hanno facebook (anche se non lo hanno, riescono a saperlo prima o dopo)
  2. Non comunicare l’esatta posizione di casa tua e gli orari / date di quando andrai in vacanza
  3. Non pubblicare le foto delle tue vacanze con l’amante, se sei sposato e a tua moglie hai detto che eri in giro per lavoro!
  4. Non cliccare compulsivamente “Mi piace” su ogni foto di ragazza, un giorno te ne potresti pentire!
  5. Non fare il depresso a 16 anni, Facebook ricorda… e ricorda… e ricorda… Magari tra 10 anni ti staranno per assumere e ti dicono “vedo che nel 2011 scrivevi sul tuo FB che pensavi al suicidio..”
  6. Non spiattellare in giro quanto “ti sballi” se non ami avere poliziotti per casa
  7. Non fotografarti in pose sexy e mezza/o nuda/o se non vuoi trovarti lo/a stalker sotto casa
  8. Non esprimere pareri stupidi. Se scrivi qualcosa, informati, non fare la figura del deficente pubblicamente
  9. Non giudicare sempre l’operato della politica, e poi quando c’è da votare non sai dove mettere la crocetta perchè non ci capisci nulla…
  10. Non schierarti in gruppi anarchici e che istigano alla violenza, sei su un social network, il tuo disagio risolvilo facendoti curare, sei malato… matura…

Rischia di diventare una checklist infinita, e qui chiedo il tuo aiuto…

La completiamo?

Suggeriscimi la tua checklist nei commenti, la aggiungerò all’articolo!

Il prossimo articolo?

Ricevilo via mail o leggilo tramite Feed RSS
Abbonati!

Ricevi il prossimo articolo sul tuo indirizzo Email Leggi il mio prossimo articolo tramite Feed RSS



Lascia una risposta